NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Interactive Culture Experience, una piattaforma di gamification per la cultura

Interactive Culture Experience, una piattaforma di gamification per la cultura

Secondo una delle definizioni più note, la gamification è “l’utilizzo di elementi di game design in contesti diversi dal gioco” (Deterding Sebastian, 2011). Ovvero, l’applicazione di meccaniche di gioco e tecniche specifiche di game design per ingaggiare e motivare gli utenti ad eseguire determinati azioni e a raggiungere determinati obbiettivi. La gamification usa l’interattività concessa dalle tecnologie digitali e, attraverso il divertimento (o entertainment/edutainment), rappresenta uno strumento estremamente efficace in grado di veicolare contenuti e messaggi di vario tipo mettendo al centro l’utente e il suo coinvolgimento attivo.

Multimedia Guide installed at Museo Lázaro Galdiano

ARCHES un progetto europeo per superare le barriere di accesso all'arte

Con disabilità fisiche o cognitive, le categorie tradizionali come "cieco" o "difficoltà di apprendimento" sono talvolta troppo ampie e possono portare alla vittimizzazione. Il progetto ARCHES, finanziato dall'UE, guidato da VRVis, si è concentrato su una serie di esigenze di accesso, sfruttando la tecnologia attuale ed emergente per superare le barriere. Utilizzando metodi partecipativi, i ricercatori hanno creato strumenti tra cui: avatar video in lingua dei segni (una persona generata dal computer che offre informazioni in lingua dei segni), un'app del museo, un gioco per tablet orientato al museo (accessibile ai non vedenti) e il prototipo di un portatile stampante 2.5D per percezione visiva in grado di creare repliche tattili di capolavori (come i dipinti di Bruegel).

Garantire una politica efficace per il patrimonio culturale europeo

Garantire una politica efficace per il patrimonio culturale europeo

Martedì 19 e mercoledì 20 gennaio scorsi, i membri del Parlamento europeo hanno votato riguardo l'importanza di una poltica efficace del patrimonio culturale. Nello specifico, in forza di ciò che è stato appreso dall'Anno europeo del patrimonio culturale nel 2018, i deputati al Parlamento europeo hanno espresso la volontà che l'EYCH (European Year of Cultural Heritage) abbia una solida eredità piuttosto che essere un evento sporadico. Il dibattito e la votazione sulla politica in materia di patrimonio culturale sono stati avviati da una "relazione di iniziativa", cioè una relazione proposta da una commissione riguardo una materia che necessita di una nuova legislazione. 

SAVE THE CULTURE – Il gioco per salvare la cultura

SAVE THE CULTURE – Il gioco per salvare la cultura

Save the culture è una campagna ideata e sviluppata per sensibilizzare il grande pubblico sulla crisi che sta colpendo il settore culturale.
Di fronte alla crisi che ha colpito il settore culturale per l’emergenza Coronavirus, Heritage – una PMI di Torino specializzata in progettazione, produzione e comunicazione di contenuti culturali attraverso tecnologie digitali – ha lanciato il progetto «SAVE THE CULTURE», una campagna di game design interattivo pensata per favorire la presenza dei musei online durante il lockdown e richiamare alla visita onsite dal momento della riapertura. Il progetto di game design si è basato su Interactive Culture Experience, una piattaforma innovativa progettata e sviluppata da Heritage per la gamification user-oriented di contenuti culturali.

Pagina 1 di 107

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo