NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giornate di Archeologia, Arte e Storia del vicino Medio Oriente dal 22 al 24 ottobre 2020

Giornate di Archeologia, Arte e Storia del vicino Medio Oriente dal 22 al 24 ottobre 2020

La Fondazione Terra Santa, il Commissariato di Terra Santa del Nord Italia e Terrasanta.net promuovono, nell’ambito delle celebrazioni dei 100 anni della Rivista Terrasanta in collaborazione con: Studium Biblicum Franciscanum, Università Cattolica del Sacro Cuore, Veneranda Biblioteca Ambrosiana e Museo dei Cappuccini di Milano e con il contributo di: Fondazione Cariplo, l'evento: "Giornate di Archeologia, Arte e Storia del Vicino e Medio Oriente" che si terrà il 22-23-24 ottobre 2020 a Milano presso l'Auditorium Museo dei Cappuccini in Via Kramer 5. Di seguito il programma dell'evento:

Apre al pubblico la mostra dei Marmi Torlonia

Apre al pubblico la mostra dei Marmi Torlonia

Apre al pubblico il 14 ottobre 2020 la mostra I marmi Torlonia. Collezionare capolavori. Oltre 90 le opere selezionate tra i 620 marmi catalogati e appartenenti alla collezione Torlonia, la più prestigiosa collezione privata di sculture antiche: significativa per la storia dell’arte, degli scavi, del restauro, del gusto, della museografia, degli studi archeologici. La mostra è il risultato di un’intesa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo con la Fondazione Torlonia e nello specifico, per il Ministero, della Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio con la Soprintendenza Speciale di Roma.

Ultime chiamate per le iscrizioni all'Europa Nostra Awards 2021

Ultime chiamate per le iscrizioni all'Europa Nostra Awards 2021

Questo che offre Europa Nostra è un'ottima occasione per gli architetti, gli artigiani, gli esperti del patrimonio culturale, i professionisti, i volontari, le istituzioni pubbliche e private e le comunità locali più stimolanti d'Europa, per farsi conoscere per quello che hanno fatto!! In Europa è uno degli appuntamenti più importanti e quest'anno i premi annuali, che saranno consegnatidurante lo European Heritage Awards, identificano e promuovono le migliori tecniche pratiche nella conservazione e nella valorizzazione del patrimonio culturale tangibile e non; stimolare lo scambio tra conoscenze proveniente da differenti nazioni europee; aumentare la consapevolezza e l'apprezzamento del pubblico del patrimonio culturale europeo; e incoraggiare ulteriori iniziative. I premi saranno dati a chi porterà progetti di conservazione eccezionali, di ricerca innovativa, e più in generale chi ha messo il massimo impegno nelle iniziative di sensibilizzazione, formazione e istruzione.

Posticipato a marzo 2021 il "Seminar Digital Technology and heritage" di Parigi

Posticipato a marzo 2021 il "Seminar Digital Technology and heritage" di Parigi

Visto il contesto attuale, e al fine di limitare la diffusione del virus Covid-19, l'Agenzia Nazionale delle Ricerche francese, il JPI-CH e il Ministero della Cultura francese hanno rinviato la conferenza. Si svolgerà infatti, invece che come annunciato inizialmente a marzo 2020 e poi a settembre 2020, l'11 e il 12 marzo 2021. Per adesso, quindi, il convegno sembra si svolgerà in questi due giorni di marzo 2021. Gli orari inizialmente previsti rimangono gli stessi: giovedì 11 dalle ore 13:00 alle 21:00 e venerdì 12 dalle 9:00 alle 13:00. Il digitale applicato al patrimonio rappresenta un campo importante delle discipline umanistiche digitali, e anche per quella che oggi è nota come “Scienza del Patrimonio”. Questa scienza comprende tutti gli aspetti del patrimonio: culturale, naturale, tangibile e non, digitale, ecc. Riunisce competenze scientifiche eterogenee in un dialogo che stimola la creatività e apre nuove prospettive per la comprensione, la trasmissione e la condivisione degli elementi del patrimonio. Questo progresso significativo, in un campo ad alto impatto sociale, sarà toccato attraverso la presentazione degli obiettivi e dei risultati di ricerche recenti o in corso, e delle sfide e dei problemi che i ricercatori devono affrontare, siano essi etici, tecnici, metodologici. o concettuali. 

Il programma del Digital Humanism 2020 al Politecnico di Milano

Il programma del Digital Humanism 2020 al Politecnico di Milano

La digitalizzazione apre opportunità senza precedenti, ma pone anche serie preoccupazioni. Le tecnologie digitali stanno minando la società e mettendo in discussione la nostra comprensione di cosa significhi essere umani. La posta in gioco è alta e l‘obiettivo di costruire una società giusta e democratica in cui le persone siano al centro del progresso tecnologico è una sfida da affrontare con determinazione e inventiva scientifica. Lo scorso anno a Vienna è stato redatto il Vienna Manifesto on Digital Humanism. Questo manifesto è un appello a riflettere e ad agire sullo sviluppo tecnologico attuale e futuro, rivolto alle nostre comunità accademiche e professionali, ai leader industriali, ai decisori e responsabili politici di tutto il mondo, affinché partecipino attivamente alla formazione delle politiche di governo dello sviluppo tecnologico. Per discutere del Manifesto nel contesto italiano, il Laboratorio CINI Informatica e Società (Ies), l’Unità di Studi META su scienza e tecnologia e il Comitato Etico del Politecnico di Milano organizzano una giornata dedicata all’Umanesimo Digitale.

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo