NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Un test per il rilievo dell'area del Duomo di Milano con Nubigon

Quando si combina il dato proveniente dal Laser Scanner Riegl VZ400i con il software di visualizzazione e modellazione 3D NUBIGON il risultato è semplicemente sorprendente. È il caso dell’attività dimostrativa svolta da MicroGeo presso il Duomo di Milano.

Il rilievo è stato eseguito per un totale di 60 punti di scansione. Per ogni scansione sono stati acquisiti circa 22 milioni di punti e 6 immagini ad alta risoluzione (impiegando una fotocamera Nikon D610 nikkor 14mm in modalità HDR) al fine di produrre un'immagine panoramica utile alla colorazione dei punti.

La durata di ogni singola scansione è stata di 44 secondi (foto comprese). Le 60 scansioni sono state registrate automaticamente attraverso i tools di registrazione di Riegl che consentono di sfruttare i dati acquisiti dai sensori a bordo dello strumento (GPS, sistema inerziale, bussola). La registrazione è stata raffinata in post-processing applicando l'algoritmo di ICP (Multistation Adjustament) messo a disposizione dalla software suite Riegl.

La scansione ha dato come risultato finale uno scarto quadratico medio (RMS) inferiore a 6 mm.

La nuvola completa è stata ricampionata con una maglia 0.02 x 0,02 cm ed esportata in NUBIGON in formato .LAS

In NUBIGON è stata eseguita la fase di post elaborazione. È stato definitivo lo shader da applicare alla nuvola, sono state impostate le luci e pre-calcolate le ombre portate in shadow map al fine di caratterizzare la matericità del modello puntiforme. Le video sequenze sono state pre-calcolate in sequenza di frame e montate in fase di compositing.

Per maggiori informazioni sul software NUBIGON e sul Laser Scanner Vz400i scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

#bedifferent

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo