NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Un Festival sul video mapping per la valorizzazione dei Beni Culturali

glowfestival2014GLOWFestival è un festival annuale dedicato ad una particolare forma di realtà aumentata: il Videomapping. E'curato dall'Associazione Primitivi Digitali e da gloWArp e si svolgerà a Ostuni dal 19 al 21 aprile 2014. La prima edizione ha visto la collaborazione con il Magmart Festival di Napoli. Dal 2014 prende vita autonoma con la sua seconda edizione e riparte dalla città di Ostuni. Il GLOWFestival si propone di valorizzare la maggior parte dei beni culturali indoor e dare la possibilità a chiunque di poter essere affascinato da questa tecnica. E' un omaggio alla luce e ai suoi risvolti artistici. Sarà un festival itinerante e sarà ospitato in sedi archeologiche, nei Musei, in chiese e in tutti i Comuni sensibili alla valorizzazione dei beni culturali con tecniche innovative e all'avanguardia.

Per il festival è organizzata la Video mapping Open Call per chi vuole creare un video mapping di 4 minuti che sarà proiettato sull’altare della Chiesa di San Vito Martire di Ostuni sede del Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale. Il fine è quello di porre l’attenzione e valorizzare l’opera attraverso una tecnica artistica contemporanea. Il Festival è aperto a tutti gli artisti del mondo e la partecipazione è gratuita.
Il verdetto della giuria è incontestabile. L’artista accetta che la sua opera sia proiettata on line e off line nonché sul sito del GLOWFestival. Se selezionato il video diventerà parte dell’archivio del GLOWFestival e tutto il materiale inviato non sarà restituito e rimarrà agli atti come documentazione. Inoltre potrà essere video proiettato in un’altra data dell’anno nello stesso luogo.

 

Vai al sito: http://www.glowfestival.it/

 

Fonte: Glowarp

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo