NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Il visore VR per tour interattivi al centro di Roma

Archeomatica ha partecipato alle visite guidate dell'organizzazione: "I viaggi di Adriano" e ha avuto la possibilità di utilizzare, insieme agli ospiti del tour, il sistema di realtà virtuale prodotto dalla società "Carlo Cestra Digital Productions" che, in collaborazione con il marchio "VRBackToThePast", offrono questi viaggi nel tempo virtuali rendendo la visita più interattiva, e sicuramente innovativa, rispetto alle visite guidate al quale siamo abituati. Il sistema, composto da una serie di video panoramici visibili attraverso un visore VR, viene sviluppato dopo anni di esperienza di ricostruzioni e animazioni digitali in ambito archeologico e scientifico da parte della società di Carlo Cestra che è specializzata nella realizzazione di contenuti digitali per musei e documentari, ed è in grado di creare immagini e video in alta risoluzione sia per normali proiezioni su schermo che per visualizzazioni panoramiche a 360°

Queste visualizzazioni panoramiche sono dei video effettivamente a 360° e possono essere utilizzati sia sul visore VR che su computer, mobile e tablet. Per osservare quindi nelle altre direzioni basta tenere premuto sul video stesso, con il cursore del mouse sui computer, o con il dito su mobile e tablet, ruotando appunto in tutte le direzioni. Questi tipi di video, soprattutto per chi ancora non li aveva mai visti, inizialmente, sono abbastanza impressionanti. Chiaramente mantenendo poi la cura dei dettagli storico-archeologici si può rendere il tutto più interessante grazie a queste nuove tecnologie. 

Link di riferimento per l'Archeo Virtual Tour

La società che li sviluppa: "Carlo Cestra Digital Productions"

Con un background di oltre dieci anni di attività nellla realizzazione di contenuti in computer grafica, questa società, si occupa di tutto il processo creativo ottenendo ottimi risultati in breve tempo. Durante la fase di produzione, che comprende la modellazione 3D, il texturing, l'allestimento delle scene, l'animazione, l'illuminazione e il render, la società si mantiene in contatto con il cliente mostrando costantemente l'avanzamento dei lavori per avere la certezza di procedere nella giusta direzione.

La società è inoltre in grado di gestire tutta la fase di post-produzione durante la quale vengono applicati degli effetti digitali per rendere le immagini più realistiche ed attrattive. Questa fase include anche l'inserimento di eventuali attori reali ripresi in studio con la tecnica del Chroma Key. La società si avvale dei più diffusi software tra cui Lightwave3d, Blender, Terragen e 3DCoat per la grafica 3D e il pacchetto Adobe per la post-produzione, ma anche di script prodotti internamente che servono a velocizzare o ad ottimizzare il processo lavorativo.

Durante questi anni di attività la società ha realizzato ricostruzioni digitali per alcuni documentari prodotti da History e Discovery Channel, ha realizzato contenuti digitali per vari musei in Italia, tra cui il museo delle Navi Romane a Nemi, il Museo Nazionale Romano a Roma e il Museo Archeologico Lavinium a Pomezia, e molto altro, contando clienti nazionali ed internazionali. Inoltre Carlo Cestra, fondatore e proprietario della società, ha collaborato per molti anni, come realizzatore di ricostruzioni digitali e effetti visivi, con le trasmissioni televisive “SuperQuark Speciale” e “Passaggio a NordOvest” trasmesse dalla Rai. Di seguito due video prodotti dalla società:

1) Trailer del video sul recupero delle navi di Nemi che attualmente si può vedere al  Museo delle Navi Romane a Nemi e al Museo Nazionale Romano

2) Ricostruzione delle due navi di Nemi per il documentario della serie "Ancient Impossible" per History Channel

 

Il marchio che offre le visite guidate virtuali: "VRBackToThePast

VRBackToThePast è un marchio con il quale si intende una attività che offre visite guidate virtuali, attraverso l'utilizzo di visori di realtà virtuale, nell'ambito del turismo archeologico. Il marchio è concepito per essere una sorta di macchina del tempo che riporta il visitatore indietro per fargli vivere una esperienza virtuale immergendolo visivamente in un'altra epoca. Spettacolari ricostruzioni digitali con attori reali e voce narrante in multi-lingua rendono i tour di VRBackToThePast adatti a chiunque e ad ogni età. Il servizio è disponibile sia per gruppi di visitatori autonomi, che verranno accompagnati da guide turistiche certificate, che per Tour operators i quali possono arricchire le loro offerte turistiche usufruendo dei video panoramici di VRBackToThePast. Indossando uno dei visori si potrà visitare in esclusiva la Roma all'epoca degli imperatori, con suggestive corse delle bighe al circo massimo e molto altro, o le varie fasi storiche del Vaticano, partendo dal circo di Caligola per finire all'attuale basilica di San Pietro.

VRBackToThePast rende i suoi servizi disponibili anche per le scuole portando direttamente i visori VR nelle classi o organizzando tour a Roma per gli studenti. Il marchio, le ricostruzioni digitali e il software di gestione dei tour sono stati creati dalla società Carlo Cestra Digital Productions. Il sistema di fruizione funziona nel seguente modo: la guida che accompagna i visitatori possiede un dispositivo mobile (smartphone) e un router portatile; ad ogni visitatore viene assegnato un visore che può essere impostato su una delle differenti lingue disponibili (quindi nello stesso tour possono partecipare persone di diverse nazionalità); la guida accompagna i visitatori lungo un percorso dove in alcuni punti bisogna fermarsi e indossare il visore; in ogni punto la guida mette in play il video sul suo dispositivo e tutti i visori vanno in play in sincrono. Al termine di ogni video il sistema si mette in pausa automaticamente per permettere ai visitatori di togliere il visore e raggiungere il punto successivo.

Dopo approfondite ricerche e vari test sulle attuali tecnologie in commercio, la Carlo Cestra Digital Productions ha optato per l'utilizzo di smartphone Xiaomi inseriti direttamente nei visori. Ha invece scartato altri sistemi, anche se di ottima qualità, perché costituiscono un sistema chiuso, con un proprio ambiente di sviluppo e non di facile gestione da parte del produttore. Sono stati scartati anche alcuni visori all-in-one di fabbricazione cinese per la breve autonomia delle batterie.

 

Fonte: ( Redazione Archeomatica )

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo