NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

Il videogame “Father and son” del museo MANN diventa realtà

Il primo videogame prodotto da un Museo, sviluppato da Tuo Museo con il game designer Fabio Viola: “Father and son” con 4,8 milioni di download – lanciato nel 2020 -, si e’ fatto spettacolo e teatro, giovedì 9 Settembre 2021 (ore 20:30- 21:30).

Il videogame del Museo Archeologico Nazionale di Napoli presenta una nuova forma di storytelling, il protagonista attraversa diverse epoche storiche – dall’antica Roma, all’Egitto, passando per l’età borbonica fino alla Napoli odierna – scelte in modo da far acquisire all’utente la consapevolezza dell’esistenza dei tre principali nuclei tematici delle collezioni permanenti del MANN: quella Pompeiana, quella Farnese e quella Egizia. Inoltre il videogame consente di esplorare diverse collezioni museali e di sbloccare contenuti inediti se si visita il MANN grazie alla geolocalizzazione.

In occasione delle aperture serali dell’Istituto, il videogame sarà presentato in forma di pièce, e, a cura di Teatringestazione, sarà il giovane Michael –interpretato dall’attore Giovanni Trono- che, come nel game, esplorerà le sale del Museo: il Salone della Meridiana, le Sale degli Affreschi, per poi scendere in Sezione Egizia ed esplorare alcuni punti simbolo della Collezione Farnese (Sala dei Tirannicidi e Sala del Toro).

In gruppi di venti persone per turno, con la guida dell’attore, gli spettatori partiranno dal Giardino delle Fontane, seguendo il racconto anche attraverso cuffiette wireless.

Lo spettacolo è organizzato da Camilla Stellato; la regia è di Anna Gesualdi e la drammaturgia è di Giovanni Trono; l’assistente di produzione è Roberta Ruggiero.

MANN


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3hxr

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo