Stonex XFLY – Soluzione Lidar per l’Archeologia

Stonex XFLY – Soluzione Lidar per l’Archeologia

I veicoli aerei senza equipaggio (UAV), comunemente noti come droni, sono diventati strumenti preziosi in archeologia per la loro capacità di acquisire immagini e dati ad alta risoluzione dall'alto, fornendo ai ricercatori un mezzo non invasivo ed efficiente per rilevare, mappare e documentare i siti archeologici. 

Ad un UAV è possibile associare uno più sensori per raccogliere dati completi. La scelta dipende dagli obiettivi specifici dell'indagine archeologica e dalle caratteristiche del sito indagato. 

La serie XFLY di Stonex è una soluzione Lidar per UAV che integra un Sistema di Navigazione Inerziale (INS) ad alte prestazioni con fotocamera e sensore LiDAR per creare nuvole di punti. È possibile soddisfare le esigenze dei clienti scegliendo una portata di 120 o 300 metri, 2 o 3 echi o altri sensori.

La piattaforma di elaborazione include un’interfaccia Wi-Fi, un modem cellulare incorporato per le correzioni RTCM, un software di registrazione dei dati e una rete Ethernet gigabit. Dotato di un INS ad alte prestazioni, fornisce nuvole di punti pulite anche ad alta quota. 

Essendo un sistema piccolo, leggero e a basso consumo, consente all’utente di volare più a lungo, adattandosi alle esigenze di qualsiasi progetto. 

QUOTA DI VOLO 200m

Vola fino a 200 metri sopra il terreno.

ACCURATEZZA

Grazie alle elevate prestazioni dell’INS assistito dal GPS, è possibile ottenere un’accuratezza della nuvola di punti fino a 3-5 cm.

CAMERA

La camera da 24 MP aggiunge il colore ai dati. La camera viene consegnata al cliente già calibrata e con questi valori di correzione già salvati sul dispositivo.

VOLA & GUIDA

Vengono offerti diversi supporti per supportare il montaggio su noti veicoli UAV e altre piattaforme, come le automobili. Tra i velivoli compatibili: DJI M210 – M300 – M350 – M600, Inspired Flight IF1200 Hexacopter, Freefly Alta X, Freefly Astro, WISPR Ranger Pro 1100, Sony Airpeak S1.

PPK/RTK DUAL/SINGLE GNSS

In base all’applicazione del cliente, è possibile scegliere se si desidera un’antenna GNSS singola o doppia frequenza. Per chi vuole evitare la post-elaborazione, è disponibile anche la soluzione RTK.

 

Video XFLY

https://youtu.be/q3Vm-pXIBLM?si=Wsn_E8vtDJKN_AVt

 

Per avere più informazioni compila il form sul sito di Stonex:

https://www.stonex.it/it/contatti/

Pin It

Related Articles