NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 23 Ottobre 2018 10:06

Report sulle tecnologie impiegate nel workshop in campo del #TFA2018

Domenico Santarsiero
Il workshop in campo a TFA2018. Il 3D avanza al Technology for All con le tecnologie di punta come LiDAR mobile, laser scanner terrestri e droni di ogni genere. Questi ultimi oramai partecipi nel mondo della geomatica tra i sistemi per documentare o rilevare attraverso le immagini e i sistemi LiDAR, in ogni genere di contesto.
Al  TFA 2018 uno dei sistemi droni+lidari è stato lo ScanFly di 3DTarget, impiegato per documentare una porzione del complesso di archeologia industriale degli ex Magazzini Generali a Roma, dove 2 pontoni sospesi, in epoca ormai lontana, permettevano di scaricare le merci dalle imbarcazioni che giungevano sul Tevere da Fiumicino, oltrepassando il Ponte Marconi fino a quello che oggi è il complesso dell'ISA (Istituto Superiore Antincendio), che quest'anno ha ospitato il TFA.
Il Workshop in campo non si è fermato ovviamente al drone+lidar, ma ha visto in campo anche diverse altre tecnologie nei luoghi deputati al testing, ovvero nell'area delle Mura Aureliane in prossimità della Piramide Cestia e parallelamente al famoso Cimitero Acattolico, sviluppando diverse attività che proviamo ad introdurre brevemente nel seguito di questa nota.
  
Azienda 
Attività
Tecnologie
Plus & Data Extraction
Leica Geosystems
Rilievo LST
RTC360
Documentazione per immagini e laser standard
3DTarget
Rilievo LIDAR su APR
ScanFly
 Lidar da drone
Microgeo
Rilievo LS advanced
Riegl VZ-400i
 Laser scanner lunga portata e ottime immagini per progetti al top
Stonex
Rilievo LS reperti
F6 Handheld Scanner
 Modelli 3D sul campo di reperti archeologici e architettonici
Codevintec
Idrografia e Georadar
Rilievi Georadar per archeologia
Georadar e EchoBoat-ASV
Georadar GPR GSSI

 Tecnologie per idrografia e archeologia

Indagini per il sottosuolo non solo in archeologia

GeoMax
LST e Monitoraggio
Focus Faro e  Zoom90-R
 Integrazione LS e topografia per il monitoraggio
 
Leica Geosystems - Nuovo sistema di rilievo RTC360, la cui innovazione riguarda un sistema di VPS (Visual Positioning System) che permette di registrare e georeferenziare le diverse scene o riprese, direttamente sul campo. Il vantaggio immediato è che al termine delle operazioni di campo, l'intero rilievo è già pronto ad essere importanto sulla workstation di lavoro, pronto per la digitalizzazione delle feature geometriche che andranno a popolare il BIM o il CAD da restituire al cliente. Inoltre il sistema è dotato di una camera di con 5 livelli HDR, e di una unità IMU che da un ottimo supporto al sistema VPS.
 
3DTarget - ScanFly è un sistema LIDAR per applicazioni mobile sia a terra su mezzi tradizionali come un'auto, oppure a bordo di un sistema di volo come un quadricottero in grado di portare a bordo almeno un payload di 2-3 Kg.. Con il sistema ScanFly sono stati effettuati i rilievi speditivi a terra di un tratto delle mura aureliane, mentre l'area ex-industriale tra il centro ISA e l'argine del fiume tevere, è stato rilevato con l'ausilio di una sistema APR. I risultati sono quelli che potete vedere navigando nella nuvola a questo link, dove la restituzione è fatta in falsi colori, non essendo presente a bordo una camera RGB con cui colorare la scena. 
(Overview su GeoSDH di GEOWEB)
Microgeo - Sistemi laser scanner, MMS e sistemi LIDAR a bordo di droni, sono la specialità di Microgeo che opera nel settore da quasi un ventennio. Sulle mura aureliane è stato testato il sistema high end Riegl VZ-400i, che impiegando una camera esterna NIKON e il GPS, ha permesso di effettuare il rilievo dei due fronti delle mura, e restituire un ottimo modello 3D su cui in breve, è stato possibile estrarre sezioni e spessori delle mura. 
(Overview su GeoSDH di GEOWEB) 
 
Stonex -  Le tecnologie portate in campo da stonex, oltre alle stazioni totali indispensabili per inquadrare il monumento e i diversi dataset,  hanno contribuito con un volo con i droni di DJI, ma anche con il sistema di modellazione 3D Stonex F6 Handheld Scanner,  che offre il vantaggio di poter rilevare reperti archeologici e piccoli paramenti, ma anche mappare le murature per una analisi quasi on the fly dei dati. L'integrazione con camere RGB del sistema, permette di restituire anche la componente cromatica degli oggetti, indispensabile per le successive mappature.
 

Codevintec - Le tecniche di analisi a scala territoriale, del sottosuolo e nei contesti idrografici, fanno parte dei settori applicativi della geofisica e quindi della geomatica, un tema centrale del TFA. E' grazie a Codevintec che è stato possibile testare le tecnologie di ultima generazione in fatto di droni idrografici e di applicazioni georadar al servizio dell'archeologia. Con il sistema EchoBoat-ASV è stato infatti realizzato il rilievo di una piccola porzione dell'alveo del Tevere, impiegando per l'alaggio la banchina del Gruppo Sommozzatori dei Vigili del fuoco. A bordo del sistema autonomo di navigazione erano installate un sistema AutoNav Control System e un sistema Multibeam in grado di effettuare il rilievo batimetrico con posizionamento topografico basato su sistema RTK. Per il testing delle Tecniche Georadar Applicate in Archeologia, è intervenuta  GEOLogica, partner Codevintec per i rilievi di ambito geofisico e geo-topografico, che impiegando il  sistema Georadar GPR GSSI ha dimostrato quanto le indagini con georadar siano indispensabili per validare le strutture portanti e la conformazione del sottosuolo di prossimità, nel caso di elementi archeologici cosi speciali come le Mura Aureliane. Il report dei dati ha infatti evidenziato da subito l'andamento della parte in fondazione delle mura, permettendo una miglior analisi dei dati e quindi di ipotesi progettuali.

 
GeoMax - Rilievo topografico, monitoraggio e laser scanner sono gli ambiti applicativi che caratterizzano l'offerta tecnologica di GeoMax, ed è in questo il mix di soluzioni che viene fuori la continuità tra passato e presente della topografia, della geodesia e del monitoraggio. A GeoMax è infatti stato affidato il collegamento geo-topografico tra un versante e l'altro delle Mura Aureliane, la dove questo compito non è assolto in maniera primaria dai sistemi laser scanner, ma nemmeno dalla fotogrammetria con i droni o altre modalità operative. GeoMax ha impiegato poi un sistema Zoom 90-R per il monitoraggio avanzato da funzioni di controllo di natura SW. 
 
3dtarget risultatoLidar da drone 3DTarget
 
3dtarget on gwgallery risultatoIl lidar da drone di 3DTarget sulla piattaforma GeoSDH di Geoweb

Geomax Gazometro tps gps risultatoMonitoraggio con Zoom 90-R il sistema di monitoraggio di GeoMAX

 Geomax Mura Aureliane TPS Automeasuring Scanner risultatoTPS Automeasuring Scanner. Topografia e ls|Rilievo topografico integrato da LS

Stonex DJI 0013 risultatoStonex DJI documentazione torre con drone

Stonex DJI 0175 risultatoStonex DJI immagine da drone. Grazie ai droni le ispezioni in quota sono semplici e a basso costo 

codevintec risultatoCodevintec EchoBoat-ASV. Il rilievo batimetrico con i sistemi autonomi 

 geologica georadar tfa18 pianta risultatoCodevintec georadar tfa18 pianta risultato. Le linee georadar indagate da GEO Logica, partner Codevintec

geologica georadar tfa18 sezione risultatoProfilo georadar. Uno dei profili georadar, da cui si evincono le strutture sotto il piano di campagna

 

leica Capture 001 risultatoLeica Geosystem Poligonale LS. Le stazioni di rilievo laser scanner con il nuovo sistema RTC360 di Leica

 

leica Capture 002 risultatoLeica Geosystems. LS data extraction. Profili a confronto estratti dai dati laser scanner

leica Capture 003 risultatoLeica Geosystems. Analisi superfici con LS. Una semplice funzione di analisi delle superfici con laser scanner 

microgeo tfa2018 risultatoModello 3d mura. Il rilievo 3D delle mura da ambo i lati di Microgeo. Propedeutico alla estrazione di profili e sezioni 

stonex 3d uav risultatoStonex modelli 3D da drone. L'uso dei droni è ormai uno standard per la modellazione 3D

stonex F6 mura risultatoModello 3d del paramento murario. Mappare piccole porzioni di mura è immediato e in tempo reale con il laser scanner portatile F6 di Stonex

 

 

Ultima modifica il Martedì, 23 Ottobre 2018 10:22

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo