NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

L’Italia a Expo Dubai 2021 con Arte e Tecnologia

Il David di Michelangelo realizzato con la tecnologia 3D rappresenterà l’Italia all’Esposizione Universale che si terrà a Dubai dal 1 ottobre 2021 al 31 marzo 2022.  Il progetto è stato coordinato dalla professoressa Grazia Tucci dell'Università di Firenze in collaborazione con la Galleria dell'Accademia, i ricercatori geomatici, esperti di misura e digitalizzazione, il Ministero dei Beni Culturali ed Hexagon, partner tecnico e sponsor del progetto, che ha collaborato con il gruppo di ricercatori.

Il lavoro è stato suddiviso in diverse fasi:

  • Predisposizione del set di acquisizione,
  • Acquisizione dei dati,
  • Digitalizzazione dei dati,
  • Elaborazione dei dati,
  • Analisi dei dati,
  • Preparazione dei file di stampa.

La nuova statua è stata divisa in 14 pezzi stampabili e poi assemblata a mano.

 

 david_di_michelangelo_3.JPG

  FIG. 2-  Dettaglio del  David di Michelangelo digitalizzato 

Ultimate le operazioni di acquisizione 3D che conducono alla predisposizione di un compagno digitale ad alta risoluzione, si è avviato il processo di ri-produzione fisica del David. Per due mesi Nicola Salvioli, esperto nel campo del restauro italiano su grandi sculture, ha lavorato con il suo team per rivestire il prodotto di stampa con un impasto di resine e polvere di marmo di Carrara, per donare all'opera una “pelle” utile a ricreare la magia del coinvolgimento emotivo e caratterizzarla per registrare gli aspetti più scientifici di “documentazione” del patrimonio.

 

 

david_Michengelo_4JPG.JPG

 FIG. 3 - Riproduzione del David di Michelangelo 

 

“Realizzata in resina acrilica, pesa meno di un decimo della scultura in marmo. Esperti restauratori d'arte hanno messo insieme le parti stampate in 3D e applicato gli ultimi ritocchi con colla e polvere di marmo”, racconta la CNN, che sottolinea poi come la Tucci definisca “la nuova statua un ‘gemello digitale’” e dichiari che “la metodologia utilizzata dal suo team rappresenti un nuovo modo di preservare il patrimonio culturale”.

Paolo Glisenti, il Commissario generale di sezione per l'Italia a Expo Dubai ha dichiarato che: "Il significato di questa operazione, destinata a portare nel mondo l'anima dell'Italia, di Firenze e delle nostre città d'arte, è quello di presentare ai visitatori di Expo Dubai le competenze multidisciplinari della cultura digitale, legata alla digitalizzazione e all'intelligenza collettiva resa possibile dal riuso dell'informazione. Un processo corale, multidisciplinare, inclusivo".

L'originale resta e resterà presso la Galleria dell'Accademia. Il suo compagno realizzato grazie a una sofisticata digitalizzazione e poi alla stampa in 3D, sarà  il punto di rifermento del Padiglione Italia durante il semestre dell'Esposizione.

Fonte: Padiglione Italia 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3h3y

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo