NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Georadar e laser scanner per documentare il sottosuolo di Piazza dei Cavalieri

georadar piazza cavalieriE' stato recentemente conclusa una nuova attività di documentazione archeologica urbana a Pisa. Si tratta dell'applicazione di tecnologie innovative quali georadar e laser scanner per lo studio del sottosuolo.

Il progetto è stato eseguito dalla società livornese Geostudi Astier e dalla pisana Eurotec in collaborazione con il Laboratorio Mappa del'Università di Pisa. Grazie a questi rilievi verrà realizzata una mappatura completa della piazza allo scopo di creare modelli predittivi del territorio senza la necessità di scavi.

Già in altre due città toscane, Firenze e Siena, è stata realizzata una scansione di piazze importanti come quella del Battistero e quella del Campo.

Il georadar utilizzato per la scansione del sottosuolo è stato montato su un carrello largo due metri che permette la scansione di ampi spazi in poco tempo. Si tratta di un prototipo della società IDS di Pisa che riesce a coprire due metri di larghezza alla volta.
Grazie all'impiego del laser scanner si spera di ritrovare le testimonianze fisiche delle antiche costruzioni, strade e torri. 
L'iniziativa verrà presentata alla Borsa Internazionale del Turismo BIT di Milano. Si vuole infatti sfruttare il potenziale per il turismo con la realizzazione di un’applicazione per smartphone che permetta di visualizzare sul proprio dispositivo il sottosuolo archeologico.

 

Fonte: intoscana.it, paginaq.it
Immagine: Progetto Mappa

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo