NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

GEOMAX a Pompei per le attività di documentazione del Piano della Conoscenza

Il Dipartimento di Storia, Cultura e Civiltà (DISCI) dell'Università di Bologna è recentemente intervenuto nelle attività di documentazione e conservazione del sito archeologico di Pompei previste dal Piano della Conoscenza del Grande Progetto Pompei collaborando alla mappatura complessiva della città.

Il piano è stato messo a punto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e sostenuto da un finanziamento dell'Unione Europea, con l'obiettivo di conservare, salvaguardare e restaurare Pompei. La sezione archeologica del DISCI ha avuto l'opportunità di operare sul lotto 3, che si trova nella zona settentrionale del sito di Pompei e ospita al suo interno edifici importanti come la Casa delle Nozze d'Argento, le Terme Centrali e la famosa Casa dei Gladiatori. 

Una mappa globale della città, suddivisa in sei lotti, sarà effettuata utilizzando la stazione totale GeoMax Zoom35 per rilevare la condizione attuale di tutte le strutture. Si otterrà in questo modo un piano di tutta la città su una scala 1:50. Inoltre, l'analisi di ogni singola struttura sarà effettuata al fine di creare modelli 3D per l’analisi puntuale e la registrazione dell'esatto stato di degrado.
Questi dati non solo forniranno una mappa degli edifici principali del complesso, ma confluiranno in un database centrale per aiutare il futuro mantenimento della città. Questo progetto è iniziato con la raccolta dei dati nel mese di marzo 2015. Gli operatori del DISCI sono stati suddivisi in squadre di specialisti che hanno lavorato quotidianamente sul campo di raccogliendo diverse tipologie di dati, rispettando i programmi e i tempi stabiliti.

La stazione totale GeoMax Zoom35 Pro, utilizzata durante i rilievi topografici per le prestazioni di grande portata di misura, ha consentito un'ampia capacità operativa e ha fornito i risultati richiesti in termini di accuratezza. Grazie alle sue caratteristiche, la stazione totale GeoMax Zoom35 Pro permette un risparmio di tempo durante le operazioni di rilievo e soddisfa le esigenze di un grande progetto.
I dati raccolti utilizzando GeoMax Zoom35 Pro aiuteranno quindi a mantenere e ripristinare l'antica e affascinante città di Pompei.

 

Fonte: Geomax Italia (www.geomax-positioning.it)

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo