Lunedì, 12 Dicembre 2016 12:20

Applicazioni di droni e fotogrammetria in condizioni estreme: il caso del castello di Tintagel in Cornovaglia

Redazione Archeomatica

Un caso studio svolto in condizioni estreme da Future Aerial Innovations riporta in vita il castello di Tintagel, con applicazioni di droni, fotogrammetria e stampa 3D.

Droni e fotoogrammetria sono stati utilizzati per creare un modello in stampa 3D della zona intorno castello di Tintagel in Cornovaglia (Regno Unito). Il modello è in esposizione nel nuovo centro visitatori al castello. Immagini verticali sono state scattate con un drone ad ala fissa (eBee) e immagini oblique con un multirotore (Falcon 8). L'acquisizione dei dati ha affrontato due grandi sfide: il tempo e le scogliere a picco. Lavorando in inverno in condizioni di vento forte e con poca visibilità è stato difficile ottenere immagini nitide e vivide, e quindi l'uso di macchine fotografiche di alta qualità è stato un must. Invece i limiti di legge erano modesti.

c44f98c939b80f2d8b143ec9185557928c614aea.jpeg

La rovina situata su Tintagel Island era un castello costruito da Richard, Conte di Cornovaglia nel 13° secolo e inglobata poi nel Regno di Inghilterra. Il castello è stato a lungo associato con la leggenda di Re Artù; nel 19° secolo la rovina è diventata un'attrazione turistica e sono iniziate le indagini archeologiche. Una nuova mostra al castello di Tintagel riporta in vita Re Artù e il suo passato misterioso fruibile per i turisti e mostra il cambiamento dell'isola nel corso di 1.500 anni di storia - da fiorente insediamento Dark Age, a fortezza medievale, sino a rovina romantica. Il cuore del nuovo centro visitatori è il modello 3D accurato e dettagliato dell'isola e della vicina terraferma.

flight.JPG

Leggi l'articolo completo.

Fonte: GIM International

Ultima modifica il Lunedì, 19 Dicembre 2016 11:50

Italian Albanian Arabic Armenian Chinese (Simplified) Dutch English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
archeomatica su twitter

ULTIMI ARTICOLI

UAV Expo Europe
http://www.digitalmeetsculture.net