NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 19 Novembre 2018 18:16

Rilievo ad altissima precisione, rispetto totale del ponte in ferro del 1889

Redazione Archeomatica

Codevintec ha svolto una dimostrazione pratica con l’Interferometro Radar da terra Metasensing sul ponte San Michele - capolavoro riconosciuto di archeologia industriale - candidato nella lista UNESCO dei patrimoni dell'umanità.

La dimostrazione è nata da una idea di Tecno In SpA, società multinazionale di servizi di ingegneria che sul medesimo ponte sta eseguendo un monitoraggio altimetrico e planoaltimetrico.

Costruito tra il 1887 e il 1889, è un ponte ad arco in ferro a due piani, ferroviario e stradale. Fu tra i primi esempi di costruzione a sfruttare l’innovativa teoria dell’ellisse di elasticità.

Obiettivo della dimostrazione era illustrare la capacità dell’interferometro di studiare il comportamento dinamico di una struttura “complessa” come quella del Ponte San Michele.

Infatti, questi strumenti, così compatti e rapidi da installare, rilevano con precisioni del centesimo di millimetro. Anche da 4 km di distanza.

Tra le loro preziose applicazioni:
- verifiche di ponti e cavalcavia
- prove di carico
- stima parametri modali e frequenza di risonanza
- deformazioni di dighe
- monitoraggio frane, valanghe e smottamenti
monitoraggio vibrazioni

video del rilievo: https://youtu.be/mVmhUx209j4

Ultima modifica il Lunedì, 19 Novembre 2018 19:28

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo