NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

XI Convegno AIES "Diagnosi, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale"

Il 10 e 11 dicembre prossimi si terrà online su ZOOM l’XI Convegno internazionale “Diagnosi, conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale”.
Purtroppo la pandemia e le misure di prevenzione messe in atto dal Governo hanno impedito lo sviluppo di questa edizione in presenza. Tuttavia lo straordinario peso dei lavori scientifici, pervenuti dalle accademie d’Italia, ha imposto all'organizzazione di fare comunque il convegno. Per questo è stato organizzato l’evento online.
Accademici di vari atenei nazionali, aziende di settore, esperti scientifici del patrimonio culturale e studenti, anche quest’anno, si riuniranno per questa edizione del convegno organizzato da AIES Beni Culturali, in collaborazione con il MANN, il Polo Museale “La Sapienza” e con ANED-BC. L’evento gode del patrocinio del MiBACT, della Regione Campania e dell’ICOMOS, dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’Università Roma Tre.
 
Di seguito le sessioni dell'evento:
 
- SESSIONE DIAGNOSI: anno dopo anno la diagnostica continua ad essere un pilastro di questo convegno, portando agli Atti esperienze di ricerca sempre varie ed innovative;

- SESSIONE CONSERVAZIONE: raccoglie l’innovazione della ricerca scientifica e mostra i risultati delle più moderne tecniche di conservazione;

- SESSIONE MATERIALI MICRO E NANO-STRUTTURATI PER APPROCCI CONSERVATIVI INNOVATIVI: le azioni di diagnosi e di conservazione sono sempre più orientate allo studio e all’utilizzo di materiali micro e nano-strutturati per approcci conservativi innovativi, nonché all’attenzione alla salute degli operatori e soprattutto alla tutela dell’ambiente attraverso l’utilizzo di materiali che mirano alla non invasività ed alla eco-compatibilità;

- SESSIONE VALORIZZAZIONE: è forse la sessione più varia di questo convegno e comprende al suo interno lavori dedicati principalmente alla fruizione dei beni culturali, intesa come esperienza culturale a 360°, e al significato di “bene comune” che il patrimonio culturale può assumere;

- SESSIONE PREMIO MIGLIOR TESI 2020: per il quarto anno consecutivo AIES ha deciso di dare spazio alle esperienze di studio di quanti si affacciano al mondo lavorativo con originalità e professionalità.

All’apertura del convegno interverranno il Professor Ciro Piccioli, il Direttore Paolo Giulierini ed il Professore Luigi Campanella. Quest’anno AIES dedica gli atti del Convegno al giovane archeologo sardo, Manuel Todde, scomparso prematuramente a causa di una malattia rara (la linfoistiocitosi emofagocitica).
 
Fonte:
 
Per partecipare al webinar è necessario prenotarsi inviando una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3dh8

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo