NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Sistema fotogrammetrico 3DEYE 2.0: nuova configurazione e nuove soluzioni per i beni culturali e archeologici

Il sistema fotogrammetrico 3DEYE (sistema fotogrammetrico telescopico), rappresenta una nuova soluzione per l’utilizzo della fotogrammetria tridimensionale in quota.  Con 3DEYE, infatti, è possibile utilizzare la fotogrammetria aerea dove i vincoli ambientali, paesaggistici e normativi renderebbero difficoltose le attività di rilievo con drone. Il sistema di stabilizzazione, si installa rapidamente sulla sommità di un’asta telescopica, in fibra di carbonio ed in grado di raggiungere la massima estensione di 9 m. La VERSIONE 2.0 del sistema 3DEYE integra una fotocamera più performante con sensore APS-C da 24 MPX e una Gimbal a tre assi che assicura una maggiore stabilità anche in condizioni difficili, mantenendo stabile l’ortogonalità di scatto rispetto al piano d’interesse. 

Un distanziometro laser incluso nella fornitura, permetterà all’operatore di acquisire tutte le distanze fondamentali per poter progettare al meglio il rilievo fotogrammetrico.

Workflow 2.0:
- Programmazione del rilievo tramite 3D EYE App
Con 3D EYE APP è possibile calcolare preventivamente il numero di foto da effettuare inserendo le dimensioni del soggetto del rilievo, che sia esso una planimetria o un prospetto. Viene indicato, inoltre, la risoluzione del pixel una volta inserita la distanza di acquisizione.

- Acquisizione fotogrammetrica
Lo scatto fotografico viene eseguito da remoto tramite il tablet installato sull’asta con il quale è anche possibile impostare i parametri della camera e visualizzare le foto effettuate. L’inclinazione della Gimbal è controllabile anch’essa da remoto tramite un’App installata sullo smartphone.

- Calcolo della sovrapposizione
Una volta terminata l’acquisizione in campo è fondamentale verificare la sovrapposizione tra le foto scattate con 3D EYE APP. In pochi secondi capiremo se le foto effettuate sono sufficienti o dobbiamo acquisire qualche immagine in più.

-ELABORAZIONE DATI CON 3DF ZEPHYR AERIAL
Le foto effettuate vengono inserite nel software fotogrammetrico 3DF Zephyr Aerial che, in pochi passaggi completamente automatici, genererà nuvole di punti, mesh 3D e mesh 3D con Texture ad alta risoluzione.
Con Zephyr è possibile anche estrarre ortofoto ad alta risoluzione, sezioni, curve di livello, calcolare volumi, georeferire il rilievo e colorare nuvole di punti derivanti da sistemi di acquisizione laser scanner.

Le applicazioni del Sistema 3D EYE nel campo dei Beni Culturali e Archeologici sono molteplici: rilievo a tutto tondo di statue, obelischi e manufatti; rilievo di cinte murarie di un borgo medievale; rilievo di sepolture e altri strati antropici ritrovati durante gli scavi archeologici.

Nella fase di elaborazione dati è possibile generare modelli con cui interagire in VR indossando appositi visori o scaricabili tramite App come negli esempi qui di seguito:

Statua Dante Verona:
https://sketchfab.com/3d-models/dante-piazza-dei-signori-verona-53f0cbb941874ecfa8549a7ca7091ba7

Scavo Archeologico Sepoltura:
https://sketchfab.com/3d-models/skeleton-excavation-site-2cb26b58eb254eac90af8785331a5331

Per ulteriori specifiche tecniche sul Sistema 3D EYE: https://www.microgeo.it/public/userfiles/3DEYE/3deye%20vers2.pdf

Per ulteriori informazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.microgeo.it 

CHNT
TFA 2019
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo