NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

La NAIS (NEXTANT Applications & Innovative Solutions) sarà presente alle due giornate di conferenza del Forum del Technology for All 2018 (Roma 4 e 5 Ottobre) per presentare alcuni risultati derivati da progetti conclusi e ancora in corso, e relativi servizi da questi derivati.

Pubblicato in Restauro e Conservazione
Lunedì, 09 Luglio 2018 23:25

Archeomatica 2-2018


Archeomatica 2 2018copertina
PUOI RICEVERLO IN SPEDIZIONE CARTACEA O DOWNLOAD DIGITALE 
UNA PREVIEW ON-LINE E' DISPONIBILE A 

Archeomatica 2 - 2018 Le immagini dell’articolo dedicato alla realizzazione di un allestimento museale basato sull’esperienza virtuale e sull’interazione diretta tra visitatore e reperto ci mostrano le tecnologie di Realtà Aumentata utilizzate, ma sono certamente poco esplicative e meno espressive della vera sensazione che si può provare immergendosi all'interno del sito attraverso gli ambienti del Museo con percezioni che arrivano fino alla veduta virtuale attraverso finestre simulate. Dal punto di vista tecnologico, Met@teca concettualmente segue il paradigma della realtà aumentata, ma supera il limite individuale imposto dalle attuali tecnologie basate su smartphone, tablet e visori consentendo un’esperienza collettiva

Pubblicato in Rivista Archeomatica

Il 2018 è l'Anno europeo del patrimonio culturale. Nel corso dell'anno saranno celebrati sia i beni culturali tangibili che intangibili, nonché quelli paesaggistici e digitali dell'Europa. Open data e informazioni fornite dal programma Copernicus rappresentano una preziosa risorsa per il monitoraggio e la conservazione del patrimonio culturale sia a livello europeo che globale.

Pubblicato in Documentazione

Sono stati installati a Civita di Bagnoregio i sensori per il progetto pilota di monitoraggio denominato ArTeK - Satellite enabled Services for Preservation and Valorization of Cultural Heritage.

Pubblicato in ICT beni culturali

Si è recentemente chiuso a Brussels un Workshop sull’uso dei satelliti della costellazione Copernicus per il Cultural Heritage, al quale, pur avendolo programmato per l’interesse, non ho potuto partecipare. Ho comunque avuto modo di leggere tutte le presentazioni rese disponibili sul sito dell’evento e devo dire di aver provato al termine di un’ora di lettura un pò di delusione. 

Pubblicato in ICT beni culturali

Il Volume "The ancient Nasca world. New insights from science and archaeology." curato da Rosa Lasaponara, Nicola Masini e Giuseppe Orefici raccoglie l'esperienza ultradecennale della ricerca archeologica italiana in Peru condotta dalla missione Proyecto Nasca, diretta da Giuseppe Orefici, e dalla Missione Italiana di Archeogeofisica (ITACA) diretta da Nicola Masini del CNR, rispettivamente presenti a Nasca dal 1982 e dal 2007.

Pubblicato in ICT beni culturali

Space2Place è un progetto che mira a consentire ai gestori di siti del patrimonio mondiale UNESCO e Riserve della Biosfera di utilizzare i dati di Osservazione della Terra per il monitoraggio e lo sviluppo. E' mirato alla realizzazione di materiale didattico per apprendimento online e offline sulla conoscenza teorica e pratica delle tecniche di analisi di osservazione della Terra.

Pubblicato in Formazione
Lunedì, 18 Luglio 2016 10:50

Servirà un terzo protocollo dell'Aja?

Due agenzie delle Nazioni Unite hanno firmato un accordo per proteggere i siti del Patrimonio Culturale, utilizzando le più recenti tecnologie geo-spaziali, tra cui applicazioni analitiche di immagini satellitari.
 Le tecniche satellitari sono da tempo attive in campo militare, con altissime risoluzioni che consentono il rilievo di dettaglio a terra anche in misura inferiore ai 30 cm convenzionali degli attuali satelliti commerciali in onda.

Pubblicato in Editoriali

Il 28 Gennaio alle ore 10.30 presso il Palazzo della Missione di Tivoli si terrà la presentazione del Progetto VIDEOR, servizio web-based per il monitoraggio del patrimonio culturale attraverso dati di osservazione satellitare ed aerea.

Pubblicato in Documentazione

Si è appena conclusa una imponente campagna di studio sui siti archeologici di Metohi e Glaros, nel meraviglioso Golfo Pagasitikos, nella Grecia orientale.

Pubblicato in Documentazione
Pagina 1 di 2

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo