Il 18 Ottobre 2016 presso il Laboratorio Tecnologie per l’Innovazione Sostenibile dell'ENEA verranno illustrate tecniche innovative di indagini non distruttive e attività di monitoraggio finalizzate alla protezione e la salvaguardia del patrimonio storico artistico e monumentale.

Pubblicato in Eventi

Alcuni ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ino-Cnr) di Firenze e del Dipartimento di scienze della Terra (Dst) dell’Università di Firenze hanno sviluppato una tecnica innovativa, basata sull’olografia digitale nel medio infrarosso per determinare lo stato di salute dei grandi edifici urbani e ottenere informazioni importanti sulle possibili risposte di queste strutture in caso di eventi sismici o di intense attività quali il traffico pesante o la costruzione di tunnel sotterranei.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Realizzare un interferometro portatile, robusto e a basso costo per analisi molecolari direttamente “sul campo” e non solo in laboratorio. È l’obiettivo del progetto MISSION (Mid Infrared SpectrometerS by an Innovative Optical iNterferometer), un ERC Proof of Concept, guidato dal prof. Giulio Cerullo del Politecnico di Milano, che promette applicazioni rivoluzionarie nel campo del monitoraggio ambientale di sostanze inquinanti, dell’analisi non distruttiva di opere d’arte, degli studi geologici per l’identificazione di minerali, dell’analisi dei terreni per la quantificazione delle sostanze nutritive e dell’analisi molecolare dei farmaci per ottimizzarne l’efficacia.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

L’ENEA ha pubblicato sul proprio canale YouTube un video che presenta le recenti attività e le tecnologie per l'analisi dei rischi e delle criticità nelle vecchie coperture della Villa dei Misteri, uno dei luoghi simbolo di Pompei, attraverso un check up approfondito con l’aiuto di tecnologie d’avanguardia.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Dall'8 al 10 Giugno 2016 il Museo Storico della Città di Lecce (MUST) ospiterà il 61° Convegno Nazionale SIFET (Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia) dedicato quest'anno al tema Nuvole di punti e stampa 3D Fotogrammetria da drone Monitoraggio.

Pubblicato in Eventi

Con testo Saveris 2, Testo AG ha radicalmente semplificato il monitoraggio automatico delle condizioni ambientali, arrivando così ad essere uno dei primi produttori di tecnologie di misura ad entrare nell’era IoT (Internet of Things).

Pubblicato in Musei

La temperatura e l’umidità sono i due parametri fondamentali che devono essere monitorati con continuità nelle sale, nelle teche, nei laboratori e nei magazzini dove vengono esposti e conservate le opere d’arte sensibili e di valore. La preservazione dei beni artistici e culturali è un argomento importante in un paese, come l’Italia dove esistono più di 4000 musei senza contare le piccole ma preziose collezioni private.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Il Centro Studi Ausonia organizza per il 6 Marzo 2016 l’incontro ”I beni culturali della Locride: monitoraggio, controllo e salvaguardia”. L'evento inzierà alle ore 16,00 presso la sede di rappresentanza in Calabria – Grand Hotel President S.S. 106 Jonica – Siderno (RC). L’incontro è patrocinato dall’Associazione “Centro Italiano di coordinamento per le prove non distruttive”.

Pubblicato in Eventi

Recentemente terminato un monitoraggio radar per valutare la stabilità del David di Michelangelo presso la Galleria dell'Accademia a Firenze. Lo studio, effettuato da alcuni ricercatori dell'Ateneo fiorentino, ha fornito dati positivi sulla sicurezza della statua anche in merito alla presenza di turisti che vi si muovono attorno.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Trasportare capolavori è un’operazione delicata, che richiede la massima attenzione. Danneggiare antichi reperti archeologici, dipinti o sculture di grandi maestri del passato significherebbe produrre un danno incalcolabile al patrimonio e alla storia di un paese. Ma l’arte è da sempre in movimento. Per essere sottoposta a restauri, per consentire un nuovo allestimento museale o perché è oggetto di prestiti, in ogni parte del mondo. Mentre nel passato la movimentazione di un’opera si basava su conoscenze empiriche oggi nasce con dei nuovi presupposti tecnologici grazie ai quali è possibile elaborare un 'progetto' che miri a ridurre al massimo i rischi ad essa connessi.

Pubblicato in Restauro e Conservazione
Pagina 1 di 12
Italian Albanian Arabic Armenian Chinese (Simplified) Dutch English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
archeomatica su twitter

ULTIMI ARTICOLI

UAV Expo Europe
http://www.digitalmeetsculture.net