NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Nell' UCL Institute of Archaeology di Londra si terrà, il 22 maggio 2017, un workshop intitolato Digital Heritage 'Big' Data Hacking and Visualisation. Il workshop internazionale, organizzato da Chiara Bonacchi e Daniel Pett (British Museum), con il supporto del UCL Global Engagement FundUCL Centre for Digital Humanities e della Heritage Studies Section dell'Istituto, discuterà dell'uso della visualizzazione dei ‘big data’ per ingaggiare i cittadini con i risultati della ricerca nel passato umano e i collegamenti al contemporaneo. 

L'evento sarà in lingua inglese. 

It will bring together perspectives coming from the creative arts, design, software development, cultural heritage and museum studies. Speakers and discussants will reflect over the principles that could and should be driving the development of digital applications for the public interpretation and communication of heritage research that is based on the analysis of relatively large, varied and rapidly changing quantities of data extracted from web infrastructures.

The workshop is linked to the Ancient Identities Today project, which is experimenting with approaches that combine the use of ‘smaller’ and ‘bigger’ data online and offline, to study and communicate the meanings and uses of ideas and materials from the Iron Age, Roman and Early Medieval pasts in contemporary Britain.

Programme

  • 9.30: ‘Big’ Data and the Worlds of Heritage and Museum Practice and Research - Chiara Bonacchi, UCL Institute of Archaeology and Daniel Pett, British Museum
  • 10.00: An overview on Digital Heritage Data Visualisation -  Melissa Terras, UCL Centre for Digital Humanities TBC
  • 10.30: Make it Useful, Make it Usable: Heritage, Archaeological and Museum Data in the 21st Century -  Ethan Watrall, Michigan State University
  • 11.30: Coffee Break
  • 11.45: Big Data Gothic and Digital Archaeology -  Shawn Graham, Carleton University
  • 13.00: Lunch (provided for speakers only)
  • 14.00: Matthew Battles, Berkman Klein Centre for Internet and Society at Harvard University
  • 15.00: Patrick Wolfe, UCL Big Data Institute
  • 16.00: Coffee Break
  • 16.15: Discussion and conclusion. Principles for the Design of Digital Heritage ‘Big’ Data Visualisation - Discussants: Chiara Bonacchi, UCL Institute of Archaeology and Daniel Pett, British Museum
  • 17.00: Reception

Registration

Any enquiries about the workshop may be directed to Chiara Bonacchi.

Pubblicato in ICT beni culturali

La National Gallery di Londra sta lavorando, in collaborazione con la società di analisi museale Dexibit, per utilizzare i big data per analisi predittive. Per decenni i dirigenti delle istituzioni culturali del mondo hanno affrontato la sfida di bilanciare gli obiettivi storici e culturali con le esigenze economiche di un museo dipendente da un pubblico pagante per visitare mostre temporanee e usufruire di altri servizi commerciali.

Pubblicato in ICT beni culturali

Il 13 settembre 2017 presso il Centro Ricerche ENEA di Frascati si terrà il quarto workshop tecnico del Progetto COBRA.

Pubblicato in Eventi

Dal 13 aprile al 30 ottobre riparte a Roma la quarta edizione di “Viaggio nei Fori”, il progetto di valorizzazione dei Fori Imperiali a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, prodotto da Zetema Progetto Cultura. La novità di quest’anno è che il Foro di Cesare si avvarrà della tecnologia di Orpheo, rendendo la fruizione del luogo accessibile a tutti.

Pubblicato in ICT beni culturali

Il 30 marzo presso il Mibact, Sala Spadolini, è stato presentato un prodotto open source denominato "metaFAD", un sistema di gestione integrata per i Beni Culturali. A seguire troverà spazio un workshop sulle caratteristiche tecniche della piattaforma.

Pubblicato in Eventi

Dall’11 al 13 novembre si svolge anche in Italia la makeathon creativa MuseoMix: al Museo Tolomeo di Bologna, al Museo Carlo Zauli di Faenza, al Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara, al CAOS - Centro Arti Opificio Siri - di Terni contemporaneamente ad altri 13 luoghi nel mondo.

Pubblicato in Eventi

Un patrimonio artistico di inestimabile valore storico, finora inaccessibile al pubblico, ora diventa visibile. Sia pure attraverso la tecnologia. È quanto consente di fare la prima piattaforma digitale dedicata al ciclo di affreschi trecenteschi, in corso di restauro, della “Grande Sala Dipinta di Giovanni Visconti”, nel Palazzo Arcivescovile di Milano.

Pubblicato in ICT beni culturali

È una tecnologia italiana unica al mondo che permetterà di svelare i misteri degli abissi, esplorare il relitto di una nave romana sommersa nella profondità del mare, stando comodamente seduti in poltrona, immergersi realmente nelle acque e muoversi agilmente con il proprio 'tablet' fra i misteri di una città sepolta da tempi immemorabili.

Pubblicato in Documentazione

Dal 4 al 6 novembre a Potenza si svolgerà la prima edizione del Festival della Divulgazione con numerosi appuntamenti concentrati durante la giornata presso l’Università degli Studi della Basilicata e, per gli eventi serali, presso il Centro per la Creatività di Tito.

Pubblicato in Eventi

Giovedì 27 ottobre le nuove tecnologie dedicate alla fruizione dei beni culturali da parte dei non vedenti o ipovedenti hanno aperto ufficialmente gli incontri promossi dal Gruppo Arte 16 in Sicilia. Alla GAM di Palermo e nei locali di Palazzo Branciforte si è parlato di come la tecnologia può interagire con il mondo dell’arte.

Pubblicato in Documentazione
Pagina 1 di 49
itsqarhyzh-CNnlenfrdejaptrues
archeomatica su twitter
Technology for All 2017
Technology for All 2017
http://www.digitalmeetsculture.net

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo