NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Grazie al Grande Progetto Pompei, uno dei più vasti e impressionanti siti archeologici del mondo è finalmente ritornato negli ultimi anni al centro dell’attenzione internazionale.

Pubblicato in Musei

ENEA, in collaborazione con la Direzione Interventi su Edilizia Monumentale della Sovrintendenza Capitolina, ha avviato una installazione idonea al monitoraggio permanente del quadro fessurativo su strutture delle Mura Aureliane di Roma. L'applicazione utilizza fessurimentri basati su tecnologia in fibra ottica FBG (Fibre Bragg Grating) e la ricostruzione degli ambienti mediante tecnologia fotogrammetrica 3D SfM (Structure from Motion).

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Una delle attività che ha maggiormente impegnato l’Associazione Italiana di Archeometria (AIAr) nel campo della conoscenza e diffusione delle metodologie scientifiche applicate allo studio del patrimonio culturale è stata la rassegna nazionale “Arte e(ʹ) Scienza”.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Nel mese di novembre dell'anno scorso l'Ultima cena, la grande tela di Giulio Cesare Procaccini, dopo 3 anni di restauro e 2 tesi di laurea dedicate al suo recupero, ha lasciato il laboratorio di tele e tavole del Centro e, in seguito alla presentazione nella mostra "L'Ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri" (Gallerie d'Italia, Milano), è tornata nel suo luogo di origine, la Basilica della Santissima Annunziata del Vastato di Genova.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

ENEA e CNR hanno recentemente realizzato il restauro della pala d'altare "Immacolata Concezione" del Bronzino. Le operazioni di restauro dell'opera, sottoposta ad analisi XRF (X Ray Fluorescence Analysis), hanno messo in luce particolari sino ad ora sconosciuti dell'ultimo Bronzino, uno dei più celebri pittori del manierismo italiano.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Le potenzialità della stampa 3D si applicano con successo in Italia ad un nuovo settore: la Conservazione dei Beni Culturali. La storia che vi raccontiamo ha come protagonista la stampante 3D Formlabs Form 2, una macchina divenuta famosa per l’eccezionale resa dei dettagli nella produzione di piccole parti. La storia in questione illustra come la tecnologia possa essere applicata al restauro di opere d'arte secolari presenti nei Musei, in modo da permettere ai visitatori di vederle fisicamente nel loro antico splendore e non solo immaginarle.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Structural Analysis of Monuments and Historical Constructions (SAHC) è un master internazionale di grande autorevolezza per l'analisi strutturale di monumenti e costruzioni storiche.

Pubblicato in Formazione

Una panoramica sulle tecniche diagnostiche, archeometriche e di conservazione utilizzate dal laboratorio dell’Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara”. Tradizione e innovazione si congiungono nell’IFAC per la sperimentazione di nuove tecnologie.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

A 1900 anni dalla nomina ad imperatore di Adriano, che Tertulliano definì omnium curiositatum explorator, sarà ospitata dal comune di Tivoli una mostra con l’obiettivo di presentare la metodologia sviluppata nell’ambito delle attività di salvaguardia e di conservazione del patrimonio storico-archeologico di Villa Adriana e della città di Tivoli.

Pubblicato in Eventi

E’ uscito da qualche mese il libro Coping with biological growth on stone heritage objects che affronta i temi della prevenzione e della rimozione della crescita biologica su beni culturali in pietra naturale e artificiale, inclusi i dipinti murali.

Pubblicato in Restauro e Conservazione
Pagina 1 di 68
Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo