NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

CHeLabS è un sistema innovativo dedicato ai processi di salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio Culturale. CHeLabS promuove un approccio basato sull’OPEN ACCESS e sulla cultura dello SHARING.

Pubblicato in ICT beni culturali

Il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con il Dipartimento di Studi Aziendali, dal prossimo anno accademico 2017-2018, attiverà un nuovo Master internazionale di II livello in “CULTURE DEL PATRIMONIO. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione”.

Pubblicato in Formazione

Wikimedia Italia, a partire da aprile 2016, ha attivato una collaborazione per la realizzazione di Connected Open Heritage (COH), un progetto di Wikimedia Svezia nato con l’obiettivo di tutelare e diffondere, grazie alla preservazione digitale, la conoscenza del patrimonio culturale internazionale a rischio. Sono tantissimi infatti i siti e i beni culturali nel mondo che – a causa di guerre, fenomeni naturali o della semplice incuria umana – sono in pericolo e rischiano di essere persi per sempre.

Pubblicato in Documentazione

Dall’1 al 30 settembre torna Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico internazionale legato a Wikipedia per tutelare il patrimonio culturale.

Pubblicato in Notizie

STORM (Safeguarding Cultural Heritage through Technical and Organisational Resources Management) è un progetto internazionale volto alla protezione del patrimonio culturale europeo. Coordinato da Engineering, STORM mira alla realizzazione di soluzioni innovative per identificare e gestire minacce e vulnerabilità derivanti da eventi meteorologici estremi e rischi associati alle condizioni climatiche o ai disastri naturali, offrendo, per ciascuna criticità emersa, strategie, metodologie, tecnologie e strumenti efficaci di adattamento e di mitigazione.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

english version here

L’Unesco sta esaminando la richiesta di inserimento nel patrimonio mondiale del sito archeologico di UR da ben 16 anni.

In questi anni il sito ha sofferto di tutto, oltre alla mancanza di manutenzione, ha resistito alle guerre, agli americani che lo hanno usato come base militare, ai ladri e ai tombaroli (come li chiamiamo noi in Italia), ma anche alle bombe che hanno lasciato il segno delle voragini e ai proiettili che hanno lasciato il buco sulle pareti della grande Ziggurat.

Pubblicato in Editoriali

La riunione di esperti internazionali sulla tutela del patrimonio culturale libico si è conclusa l'11 maggio a Tunisi. Nel workshop durato tre giorni sono state individuate azioni concrete per coinvolgere la società civile, le dogane e i servizi di sicurezza nella protezione dei numerosi siti del patrimonio culturale della Libia e nella lotta al traffico illecito attraverso progetti volti a salvaguardare i beni culturali condivisi del Paese.

Pubblicato in Restauro e Conservazione

Verranno presentate all MIA Photo Fair 2016 da MyTemplArt adue nuove soluzioni per supportare i processi di certificazione e di autenticazione delle opere d’arte, combattere la falsificazione e la contraffazione a tutela del patrimonio artistico: la procedura di richiesta e rilascio autentica informatizzata e il sistema di protezione elettronica dell’autentica cartacea tramite QR-Code.

Pubblicato in ICT beni culturali

Il business criminale sui beni culturali è il terzo per importanza, dopo droga e traffico d’armi, con un giro d’affari stimato di 150 milioni di euro all’anno. La lotta contro questa piaga che impoverisce il patrimonio storico e artistico del nostro Paese viene combattuta ogni giorno nei tribunali italiani e internazionali e sul campo, dove le Forze dell’Ordine sono impegnate nel recupero dei beni sottratti. In questa prospettiva, un contributo determinante può essere offerto dagli strumenti tipici del diritto e della procedura penale, ai quali Procura e Polizia Giudiziaria possono ricorrere per dare effettività alla repressione e all'accertamento della criminalità.

Pubblicato in Eventi

Dal 14 al 19 Marzo 2016 l'Associazione nazionale archivistica italiana (Anai) organizza una settimana per dare voce alle migliaia di chilometri di documenti
che costituiscono l’eccezionale patrimonio degli archivi italiani. Si riporta il il comunicato di presentazione dell’iniziativa.

Pubblicato in Eventi
Pagina 1 di 4

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo