NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Non è che una fiaba che il duca di York, al pari di altri sovrani, farà progettare a Pietro da Cortona il Casino maggiore del Pigneto ai margini della tenuta della Casina di Pio V (fg1d, fg 1e: Uffizi), o Casaletto di Pio V nella Cartografia di Francesco Contini (Catasto Alessandrino, ASR), edificata da Giorgio Vasari non lontano dal Casaletto Chigi (fg1a, b, c) “di Massinaghi” (Lanciani 1902) alla Pineta Sacchetti, che mostrerà almeno un fornice del suo loggiato anche nelle approssimazioni cartografiche alessandrine. Una riserva che sarà appartenuta al cardinale Giulio Cesare Sacchetti, quando Gian Lorenzo Bernini avrebbe pronosticato: 

Pubblicato in Editoriali

Caravaggio si dipinge nei panni di uno Zoppo come una statua di Pigmalione nel cantiere della Cappella Contarelli. A figura intera dietro Giovanni Baglione di spalle con il suo Caravaggino, l’autoritratto commosso del Martirio di S. Matteo a S. Luigi dei Francesi. Alla scuola di Zeusi fra la moltitudine… dalla costola di Eva nisi fabula est, Artemisia Gentileschi

Pubblicato in Editoriali
Mercoledì, 06 Luglio 2016 09:01

Abra…cadabra… Giuditta e Oloferne

Eroico è il delitto di Giuditta nel passo del Voyage en Italie (Joseph De Lalande, 1769) pertinente la tela da Palazzo Zambeccari di Giuditta e Oloferne: (1767) “Judith coupant la tête à Holopherne, par Michel-Ange de Carravage, tableau très-beau, bien composé; il est traité d’une manière si terrible qu’on ne peut le regarder sans une espece de saisissement; le sujet est prix dans le moment du passage de la vie à la mort, & rendu d’une manière effrayante. La Judith est belle & a une certaine horreur de l’action qu’elle commet. Le caractère de la Suivante est bien, & il laisse dominer celui de la figure principale. Ce tableau est vigoureux de couleur. C’est dommage que le dessein en soit ronde & les countours trop roides.”

Pubblicato in Editoriali

corso prove nd csLa Scuola Co.Re., Scuola di Alta Formazione in Conservazione e Restauro organizza a Pedace (Cs) il corso di 30 ore di Prove non distruttive e semi distruttive per l’analisi degli edifici. L’obiettivo del corso è quello di fornire le basi sulla legislazione tecnica riguardante gli edifici storici e contemporanei, la caratterizzazione meccanica dei materiali e la diagnosi delle strutture. Il corso si prefigge inoltre di fornire una conoscenza delle numerose tecniche, che governano tutte le metodologie delle prove non distruttive in modo da fornire al partecipante uno strumento avanzato di conoscenza.

Pubblicato in Formazione

uav rpas modenaIl Convegno UAV/RPAS in Italia - Piattaforme, Regolamenti, Applicazioni, Problematiche in programma a Modena il 20 e 21 febbraio 2014 è organizzato e coordinato da SIFET e EuroSDR, vuole fornire una vetrina e un occasione di confronto e discussione sull'argomento droni / UAV / RPAS con presentazioni orali e poster. 

Pubblicato in Eventi

deposizione caravaggioSono stati presentati ai Musei Vaticani i risultati delle analisi scientifiche effettuate sulla Deposizione del Cristo di Caravaggio. Alla conferenza hanno partecipato il prof. Antonio Paolucci, il prof. Ulderico Santameria ed il dott. Fabio Morresi che hanno mostrato gli esiti della campagna di ricerche scientifiche mirate alla conoscenza dell'opera. 

"Tra le tante opere d'arte che hanno cercato di rappresentare la deposizione del corpo del Cristo il dipinto del Caravaggio è forse quello che riesce a rendere meglio la dolorosa atmosfera dell'abbandono e il dolore dei personaggi raccolti intorno al corpo del Messia. La struggente bellezza del dipinto e la maestria nella tecnica esecutiva rendono certamente molto interessante lo studio dei materiali utilizzati dall'artista e la costruzione della composizione iconografica". 

Pubblicato in Documentazione

vasari"I dialoghi dell'Arte" è una nuova iniziativa nel campo del restauro e della diagnostica scientifica di opere d'arte organizzata dall'associazione culturale Verderame Progetto Cultura volta a far conoscere al vasto pubblico l'attività di ricerca scientifica e restauro applicata all'arte spesso sconosciuta ai non addetti al lavoro. Essi  "costituiscono un nuovo modo di intendere la ricerca tecnica e l’intervento conservativo: momento di approfondimento e divulgazione ad un tempo dei molteplici contenuti culturali rispecchiati dalle opere.
Due opere vengono contemporaneamente allestite in un cantiere di restauro “aperto” al pubblico, poste a confronto per suscitare un dialogo a più voci, secondo diverse prospettive e distinti tagli disciplinari". L'iniziativa è stata presentata venerdì 25 gennaio presso la Sala del Trono della Galleria Doria Pamphilj di Roma dove è stato allestito lo spazio per il primo di questi interventi di restauro. Sarà accompagnata da Conferenze tematiche, concerti e performance. "Tale pluralità di sguardi è in grado di ricondurre l’opera d’arte al centro di un contesto culturale ampio e adeguato alla sua complessità e di realizzare quella reale valorizzazione che lo studio e il restauro si propongono.
I Dialoghi dell’arte suggeriscono un nuovo modo di fruire l’opera d’arte, un nuovo modo di studiare e conservare, una nuova collana editoriale.

Pubblicato in Ultime

horizon2020Il 28 novembre 2012 il Comitato sull'Industria, Ricerca ed Energia (ITRE) del Parlamento Europeo ha votato per inserire la ricerca sul patrimonio culturale nel nuovo programma Europeo per la ricerca e innovazione Horizon 2020 che comincerà nel 2014 con un budget di circa 80 milliardi di Euro. 

La decisione finale sarà presa dal Consiglio Europeo e dipende dalle trattative sul bilancio ancora in corso di svolgimento. Tuttavia, 'il voto favorevole deve essere vista come grande passo in avanti nella giusta direzione', ha dichiarato Johanna Leissner da Fraunhofer Bruxelles, e coordinatore del  progetto Climate for Culture. 

Pubblicato in Ultime
Giovedì, 16 Febbraio 2012 19:10

Archeomatica 3

Archeomatica 3
Il numero 3 di Archeomatica, distribuito nelle scorse settimane, è, ancora una volta, un numero importante per i temi trattati.

Caravaggio oltre il visibile, è il tema dell'articolo che illustra la diagnostica applicata all'importante lavoro de "Il seppellimento di Santa Lucia".
Nella rubrica 'Documentazione' due articoli sul laser scanner. Il primo, firmato dal prof. Colombo, ci illustra la tecnologia e gli strumenti mentre il secondo mostra come è possibile applicare questi strumenti al nostro patrimonio culturale grazie all'operato di un team di esperti dell'INGV e dell'università di Bologna. Il caso applicativo riguarda le Due Torri ed il Palazzo d'Accursio di Bologna.

Pubblicato in Ultime

L'Associazione Nazionale Archeologi denuncia la mancata ratifica dell'Italia della Convenzione Europea per la protezione del patrimonio archeologico e, in occasione della tavola rotonda "Il mestiere dell'Archeologo" voluta dall'Università di Bologna e svoltasi sabato 24 settembre presso il Dipartimento di archeologia, ha lanciato una petizione per la ratifica da parte dell'Italia della Convenzione europea firmata a La Valletta il 16 gennaio 1992.

Pubblicato in Ultime
Pagina 1 di 2

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo