NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma lancia Spazi900, l’App del Museo della Biblioteca, uno spazio concepito per rendere accessibile ai visitatori le collezioni letterarie della Biblioteca: carte e biblioteche d’autore, oggetti, quadri e arredi di molti tra i più importanti poeti e scrittori del Novecento italiano.

Pubblicato in ICT beni culturali

Quando entri in un museo ti serve la guida giusta, ed è per questo che è nata KeyARt!

Pubblicato in ICT beni culturali

"Chiese a porte aperte" è un progetto sperimentale per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta con l’ausilio di una App e dello smartphone.

Pubblicato in ICT beni culturali

Heritage lancia <e>Scriptum, un nuovo software per la trascrizione e la visualizzazione di documenti antichi e manoscritti.

Pubblicato in ICT beni culturali

Heritage lancia <e>Scriptum, un nuovo software per la trascrizione e la visualizzazione di documenti antichi e manoscritti.

Pubblicato in ICT beni culturali

Sabato 23 settembre si è svolta la presentazione di Oculus al Museo curato dal Sistema Museale della Provincia di Ancona e cofinanziato dalla Fondazione Cariverona tramite un bando, uscito nel 2014, che sollecitava la creazione di sistemi di didattica innovativa.

Pubblicato in ICT beni culturali

Heritage presenta l'app innovativa per il Museo Ebraico di Casale Moferrato.

Pubblicato in ICT beni culturali

CHNT (Conference on Cultural Heritage and New Technolgies) invita giovani ricercatori a proporre le proprie app innovative nel campo dei beni culturali al Vienna City Award.

Pubblicato in ICT beni culturali

L'antico quartiere di Vada (San Gaetano) rivive in realtà aumentata con l'applicazione APProdare a Vada.

Pubblicato in ICT beni culturali

La Rocca di Gradara si è dotata di innovativi strumenti digitali per la valorizzazione della propria visita museale. È stata infatti pubblicata la app “Rocca di Gradara”, disponibile gratuitamente sugli stores Android e iOS, grazie alla quale i visitatori potranno interagire con gli ambienti e le sale della Rocca stessa.

Pubblicato in ICT beni culturali
Pagina 1 di 37

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo