NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues
Archeovirtual 2018. Archeologia e digitale: lo stato dell'arte

Archeovirtual 2018. Archeologia e digitale: lo stato dell'arte

ArcheoVirtual è la mostra multimediale che da oltre 10 anni è il fiore all’occhiello della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, incentrata sulle applicazioni digitali e sui progetti di archeologia virtuale.

Riapre a Stoccolma il Nationalmuseum, un viaggio nella luce e nel colore all’insegna del made in Italy

Riapre a Stoccolma il Nationalmuseum, un viaggio nella luce e nel colore all’insegna del made in Italy

Dei circa 700mila pezzi della collezione museale - che vanta opere di pittura e artigianato del XVII e XVIII secolo, di arte francese del XVIII secolo e di arte olandese del Seicento, oltre alla più grande collezione scandinava di porcellane - ben 5mila saranno visibili in seguito alla riapertura, mentre gli altri saranno presentati al pubblico di volta in volta, a rotazione.

MUVIAS - Museo Virtuale Strade ANAS

MUVIAS - Museo Virtuale Strade ANAS

 IL CNR ITABC, in collaborazione con ANAS, ha realizzato Muvias, Museo Virtuale Anas. Il Museo virtuale è nato nell’ambito delle iniziative promosse da Anas per il 90° anniversario della sua costituzione, nel 1928 come A.A.S.S., Azienda Autonoma Statale della Strada. 

La scatola delle storie. Verso una drammaturgia dell’oggetto museale con le vetrine olografiche.

La scatola delle storie. Verso una drammaturgia dell’oggetto museale con le vetrine olografiche.

Nell’ambito del progetto CEMEC Connecting European Early Medieaval Collections l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR, in collaborazione con E.V.O.CA. srl, ha concepito e realizzato un’originale vetrina olografica in cui viene ricostruita la dimensione sensoriale intorno all’oggetto esposto al suo interno, attraverso una nuova forma di drammaturgia, prossima frontiera della narrazione museale.

La realtà aumentata come forma di valorizzazione dell'ex sito minerario di Arenberg

La realtà aumentata come forma di valorizzazione dell'ex sito minerario di Arenberg

Esiste una particolare categoria di beni architettonici spesso sotto-valorizzata, che non viene percepita appieno dalla comunità di appartenenza e dai fruitori in generale: i siti di archeologia industriale.

CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo