NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Come diventare artigiani digitali alla Scuola del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

Come diventare artigiani digitali alla Scuola del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

L’anno scolastico 2018/2019 del MAV School Experience sarà ricco di novità: gli studenti che parteciperanno all'iniziativa, potranno seguire percorsi didattici che li porteranno in un mondo di creazione digitale dove effettuare esperienze diverse, innovative ed immersive grazie all'uso delle tecnologie digitali applicate all'archeologia.

GO!Muse: la nuova app in realtà aumentata che riporta in vita rettili preistorici e dinosauri

GO!Muse: la nuova app in realtà aumentata che riporta in vita rettili preistorici e dinosauri

GO!Muse è la nuova App per esperienze di Realtà Aumentata che il MUSE Museo delle Scienze di Trento, da sempre attento all’evoluzione tecnologica e alla multimedialità, regala al suo pubblico per il suo quinto compleanno, il 27 luglio.

SPAZI900. L’App della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

SPAZI900. L’App della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma lancia Spazi900, l’App del Museo della Biblioteca, uno spazio concepito per rendere accessibile ai visitatori le collezioni letterarie della Biblioteca: carte e biblioteche d’autore, oggetti, quadri e arredi di molti tra i più importanti poeti e scrittori del Novecento italiano.

In Codice Ratio: tecnologie per la trascrizione automatica di fonti storiche manoscritte

In Codice Ratio: tecnologie per la trascrizione automatica di fonti storiche manoscritte

In Codice Ratio è un progetto interdisciplinare che mette insieme competenze informatiche (intelligenza artificiale) e umanistiche (paleografia, storia) con l’obiettivo di sviluppare tecnologie per la trascrizione automatica di fonti storiche manoscritte.

La georeferenziazione del Patrimonio Culturale consente a SACHER di individuare e gestire i beni direttamente in loco.

Verso l’integrazione dei dati dei Beni Culturali: la piattaforma SACHER

L'innovazione digitale ha semplificato la gestione della conservazione-restauro dei Beni Culturali. Tuttavia, manca ancora una piattaforma ICT avanzata in grado di supportare l'intera gestione del ciclo di vita dei dati del patrimonio culturale e che possa tenere conto delle opere di restauro e di salvaguardia necessarie per garantire anche la partecipazione di esperti specializzati e cittadini / turisti.

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo