NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Una nuova app per Pompei

pompei appSi chiama "Pompei - Un giorno nel passato" ed è una nuova app per i turisti che visitano Pompei. I primi utenti sembrano essere soddisfatti dell'applicazione che permette di avere a portata di click tutte le informazioni sugli edifici che costituiscono l'importante sito archeologico di Pompei. 

L'app consiglia 7 itinerari di visita tra i monumenti più importanti e caratteristici corredati di foto, ricostruzioni e disegni (da Porta Marina al Foro, dal Foro alla Casa dei Vettii, il quartiere dei Teatri, dal Foro alla Villa dei Misteri, da Porta Vesuvio a Porta Nola, via dell’Abbondanza, da Porta Nocera all’Anfiteatro). L'app suggerisce anche tre percorsi a tempo, che possono essere scelti sulla base del tempo disponibile (2 o 4 ore, una giornata). Una voce narrante accompagna il visitatore. 

Per ciascuno dei 64 punti d'interesse, accuratamente geolocalizzato, è possibile trovare approfondimenti storico-artistici che possono essere condivisi sui diversi social network o per e-mail, commentate e segnalate con il voto. Una lista degli edifici raccoglie i monumenti più importanti dell'antica città ed è possibile crearne una personale che raccolga gli edifici preferiti.  

Michelangelo a Firenze, un percorso multimediale per scoprire il grande artista

michelangelo davidIn occasione del 450° anniversario della morte di Michelangelo, nel 2014, la città di Firenze ospiterà un progetto multimediale dedicato a Michelangelo, realizzato dal Lions Club Michelangelo con la la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino.

"Michelangelo a Firenze" sarà "un percorso interattivo multimediale sui capolavori del Buonarroti presenti in città, tratto dal volume Michelangelo dove, come e perché, (Sillabe 2006), ideato e curato dalla Sezione Didattica del Polo. I visitatori potranno così osservare da vicino, in tutti i particolari, le sculture del grande artista e la sua unica, certa opera su tavola– il Tondo Doni della Galleria degli Uffizi – attraverso una serie di immagini e di 31 video clip, “sfogliabili” su un touchscreen, che suggeriscono le “chiavi di lettura” per ciascuna opera.

“Si tratta di un percorso virtuale monografico – ha detto la Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini - che ha richiesto una lunga progettazione, poiché l'artista inevitabilmente prescelto per primo, Michelangelo, richiede un approccio accuratissimo. Ora credo che lo strumento approntato dai colleghi sia davvero efficace!”.

Premiati a Ravenna giovani imprenditori delle tecnologie per i Beni Culturali

premiazione enterpriseSi chiama Firmtouch  ed è una nuova tecnologia digitale che "indaga, analizza e ricostruisce il patrimonio culturale in due e tre dimensioni e ripropone i contenuti al pubblico in maniera semplice e facilmente intuibile utilizzando sia il supporto stampato che apparati tecnologici alla portata di tutti".

L'idea portata avanti dagli studenti Camilla Perondi, Valentina Valbi e Giacomo Vianini dell'Alma Mater Studiorum di Bologna, è stata premiata venerdì scorso a Ravenna come migliore progetto d'impresa alla seconda edizione di Enterprise - European Business Game University, iniziativa di simulazione di impresa che ha coinvolto il Dipartimento di Beni culturali.

Il concorso è stato promosso dalla Fondazione Flaminia e CNA-Ecipar in collaborazione con il Dipartimento di Beni culturali e hanno partecipato tre gruppi di studenti dei corsi di laurea in Score - Science for the Conservation-Restoration of Cultural Heritage, Tecore - Tecnologie e diagnostica per la Conservazione e il Restauro dei Beni culturali, Archeologia, Beni culturali e Cooperazione internazionale, che hanno sviluppato te diverse idee di business sul tema dei beni culturali.

Rilasciata la prima app di Europeana

europeana open cultureEuropeana Open culture è la prima applicazione gratuita per iPad di Europeana. Europeana presenta le collezioni di alcune principali istituzioni europee, e permette alle persone di esplorarle, condividerle e commentarle. Progettato dalla società olandese Glimworm IT durante l'Europeana Hackathon, l'applicazione fornisce un facile accesso ai "tesori dell'arte europea" attraverso cinque temi particolarmente curati: Carte e mappe, Tesori d'arte, Tesori del passato, Tesori della natura e immagini del passato.

Europeana Open Culture presenta collezioni visive provenienti da Europeana.eu con immagini di grandi dimensioni e la possbilità di commentare che apre la possibilità di dialogo tra le diverse persone che esplorano le stesse immagini.

Opera di Santa Maria del Fiore, presto il patrimonio online

creazione eva_andrea_pisanoL’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze cura e conserva dal 1296 tutta la documentazione relativa a uno dei maggiori complessi monumentali fiorentini universalmente noti, che comprende il Duomo, il campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni: edifici dall’inestimabile valore storico e architettonico, oggetto di interesse e di analisi approfondite da parte di studiosi e ricercatori di livello mondiale. Liberologico, in collaborazione con META, ha in carico la fornitura moduli applicativi per la gestione del preziosissimo patrimonio catalografico e fotografico dell’Opera di Santa Maria del Fiore e la fornitura di un modulo di e-commerce per la vendita online (attraverso sistemi di pagamento sicuri) delle immagini e dei relativi diritti di riproduzione a fini editoriali.

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo