NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Restauro e Conservazione

La VI Edizione del Salone dell’Arte e del Restauro si terrà a Villa Vittoria – Palazzo dei Congressi dal 16 al 18 maggio 2018. Il Salone è garanzia di successo e si conferma come l’evento di punta in Italia, l’unico che ha in sé la forza di una Città che è riferimento nel mondo per i Beni Cultuali. Opening 16 maggio 2018, ore 9.30, Auditorium Palazzo dei Congressi alla presenza delle Autorità.

Le moderne tecnologie di rilievo e restituzione 3D offrono enormi possibilità per la documentazione, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale. L’articolo illustra un’applicazione di rilievo laser scanning e prototipazione rapida su un mosaico a tecnica bizantina.

La complessa storia dell’Annunciazione “ritrovata” il dipinto venuto alla luce a seguito dell’intervento di restauro richiesto dalla città Nunziata di Mascali per l’altra Annunciazione ottocentesca. Le indagini diagnostiche rivelano alcuni particolari insoliti nella rappresentazione tradizionale evangelica.

E' possibile leggere online Archeomatica 4-2017 - Tecnologie per i Beni Culturali, un numero dedicato al restauro digitale (e non), all'analisi acustica, alle tecniche neutroniche e al rilievo 3D.

Una panoramica del recente sviluppo di contromisure per terremoti sugli edifici del patrimonio giapponese, che sono per lo più edifici in legno, con una introduzione storica per la comprensione del contesto.

Il libro presenta l’insieme delle esperienze condotte nei due anni passati per il restauro della cinquecentesca fontana del Nettuno a Bologna.

Il Premio Domus, Restauro e Conservazione, rappresenta un importante momento d’incontro tra le eccellenze nel campo del restauro, della riqualificazione e del recupero architettonico e paesaggistico a livello internazionale.

L’ENEA ha partecipato al restauro della Fontana dei Tritoni sull’isola di Malta, grazie ad un accordo di collaborazione con l’impresa romana De Feo Restauri. 

Lo studio della qualità dell’aria nel settore dei beni culturali: un’ampia selezione di accurati sistemi di acquisizione dati consentirà di sorvegliare gli spazi espositivi e conservativi in tutti i momenti della giornata, garantendo il controllo dei principali parametri ambientali coinvolti nei processi deteriorativi delle opere d’arte.

MACHINA è un acceleratore di nuova generazione per i beni culturali, che consente l'analisi non invasiva di opere d’arte e reperti storici. Il progetto ha un finanziamento di 1,7 milioni di euro e vede la collaborazione di INFN e CERN.

Pagina 1 di 21

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo