MicroGeo presenta RangeVision Spectrum 3D per i Beni Culturali e Archeologici

Stampa

Le tecnologie di scansione 3D, infatti, vengono utilizzate già da molto tempo nello studio dei manufatti storici. Una delle aree di utilizzo principali è la creazione di esposizioni virtuali. Alcuni musei del mondo offrono già tour virtuali, con l'aiuto del quale gli utenti hanno la possibilità di conoscere la storia del paese o della regione. I motivi che spingono molti visitatori a scegliere un tour virtuale sono molteplici: mancanza di tempo per viaggiare o il desiderio di conoscere l'esposizione del museo prima di visitarlo. Inoltre, alcuni musei possono essere situati in luoghi remoti o difficili da raggiungere; in tali casi, una visita virtuale diventa un mezzo alternativo per studiarne i contenuti e ammirarne le opere d’arte. 

A differenza di quello fisico, lo spazio virtuale consente di esporre un numero maggiore di mostre, il che rende appetibili quei musei con spazi espositivi limitati.

Lo strumento che propone MicroGeo come soluzione di rilievo nell’ambito dei Beni Culturali e Archeologici è lo scanner 3D Spectrum della Società RangeVision.

RangeVision Spectrum è uno scanner 3D ad alta risoluzione a luce strutturata che combina le capacità tecniche degli scanner 3D professionali e la semplicità di una soluzione desktop. Spectrum ha 3 aree di scansione ed è dotato di telecamere industriali a colori da 3.1 Mpix. Questo scanner 3D è progettato specificamente per rilevare geometrie complesse e i più piccoli dettagli di oggetti di piccole, medie e grandi dimensioni, con una risoluzione e una precisione molto elevate.

RangeVision Spectrum è dotato di uno speciale design per l'elaborazione rapida dei risultati di scansione tramite software. Il programma è sempre incluso nel costo dell'attrezzatura e consente di ottenere un modello 3D di alta qualità esportabile in tutti i programmi CAD/CAM e in ambienti di modellazione virtuale 3D (Solidworks, Autocad, 3Ds Max, Maya, Rhinoceros e non solo).

Lo scanner RangeVision Spectrum è stato utilizzato per la scansione 3D di molti reperti storici di materiale vario, quali legno, ferro e ceramica. Alcuni di questi elementi presentano ornamenti floreali e iscrizioni finissimi e dettagliati che sono stati scansionati efficacemente dallo Spectrum, con lo scopo di generare successivamente contenuti multimediali per i tour virtuali e per realizzare stampe 3D utili a scopi commerciali o di divulgazione culturale.

Vuoi provare lo scanner RangeVision Spectrum? MicroGeo propone anche demo online: prenota la tua dimostrazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.microgeo.it

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI