NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues
 Associazione APS Anemos: corso di Realtà Virtuale per i Beni Culturali

Associazione APS Anemos: corso di Realtà Virtuale per i Beni Culturali

L' Associazione Culturale APS Anemos ospiterà  il primo corso di Realtà Virtuale, che prevede il restauro virtuale di un tempio basato su evidenze archeologiche. Il corso si terrà dal 22 al 25 febbraio 2022, esclusivamente online, e si utilizzeranno software open source (𝗕𝗹𝗲𝗻𝗱𝗲𝗿 + 𝗨𝗻𝗿𝗲𝗮𝗹 𝗘𝗻𝗴𝗶𝗻𝗲 𝟰 + 𝗚𝗶𝗺𝗽). 

L’evoluzione verso i media immersivi, la realtà virtuale e aumentata, la realizzazione di musei virtuali, la realizzazione di modelli digitali delle opere e le ricostruzioni tridimensionali hanno contribuito in maniera sostanziale a creare modalità di fruizione innovative, ridefinendo gli spazi e i tempi della cultura. In particolare nel campo dell’archeologia, le ricostruzioni 3D si stanno ritagliando un ruolo sempre più importante. Si tratta, in questo momento, della soluzione più conveniente per restituire alle opere e ai luoghi la loro integrità e il loro contesto originario. Soprattutto se queste ricostruzioni virtuali possono essere sperimentate in modalità immersiva e in prima persona.

Metodologia

Durante il corso, verranno utilizzati i software professionali più avanzati della loro categoria:

  • Blender: per la modellazione 3D e molto altro.
  • Unreal Engine: per il real-time rendering e la realizzazione di ambientazioni immersive.

Si tratta di due software che al momento sono diventati il metro di riferimento nel campo della CGI, con un particolare punto di forza nell’essere open-sources o a licenza libera. Proprio per questa ragione, entrambe le applicazioni hanno il grande vantaggio per i principianti, ma non solo, di possedere tra le community più attive sul web, con la possibilità di accedere ad un numero considerevole di informazioni e all’assistenza diretta proprio da parte della community stessa. Il workflow proposto, prevede la realizzazione di modelli 3D all’interno del software Blender, che verranno successivamente importati all’interno di un landscape generato in Unreal Engine. Sarà, infine, possibile esplorare l’ambiente virtuale realizzato in modalità first-person.

Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere o approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo. In particolare a studenti, professionisti e appassionati del settore. Non sono richieste conoscenze pregresse. Si richiede un personal computer portatile Windows 8 o superiore, oppure macOS 10.13 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e se disponibile tastiera con tastierino numerico laterale. Se possibile pre-installare Blender 2.93 LTS (vanno bene, in ogni caso, versioni dalla 2.8 in poi).

Per maggiori informazioni clicca qui 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3q3r

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo