NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Webinar Microgeo: From Zero to Hero

Questo venerdi 18 dicembre ci sarà il webinar di Microgeo dedicato all'elaborazione ed integrazione di dati fotogrammetrici e di quelli laser scanner in unico software: 3D Zephyr. L'appuntamento è gratuito, comincerà alle 10 e si svolgerà sulla piattaforma Zoom. 3D Zephyr è il software di fotogrammetria sviluppato da 3Dflow per ricostruire modelli 3D da fotografie, per affrontare qualunque sfida di ricostruzione 3D e scansione. Tutto in modo automatico. Non importa quale sensore fotografico, drone o laser scanner si utilizzi. Nell'ultima versione 5.0 ci sono state molte novità tra cui: 

3DF Scarlet: è la nuova applicazione standalone dedicata alla gestione di scansioni laser scanner. 3DF Scarlet consente un'esperienza di registrazione di dati laser scanner facile e intelligente, e viene inclusa in 3DF Zephyr senza alcun costo aggiuntivo. Il modulo di scansione laser rimane ovviamente disponibile in 3DF Zephyr. Tuttavia, la necessità di gestire volumi sempre più numerosi e maggiori di dati richiedeva un nuovo ambiente software specificamente focalizzato su questo tipo di dati. Sia 3DF Scarlet che 3DF Zephyr possono importare i più comuni formati di scanner laser (e57, pts, ptx, ply, ecc.) così come i formati nativi: i nostri plugin sono stati aggiornati e migliorati aggiungendo il supporto a molti altri dispositivi laser scanner di Faro, Z+F e Riegl.

Elaborazione Out of Core: permette di elaborare dataset composti da tantissime fotografie utilizzando comunque un quantitativo di memoria molto ridotto. Questa caratteristica impedisce al sistema loop infiniti e di non funzionare correttamente e consente di elaborare grandi set di dati anche se gli utenti non utilizzano 3DF Zephyr su un computer sufficientemente performante.

La fotocoerenza nella generazione mesh può ora essere elaborata per blocchi così da ridurre al minimo l'impatto sulla RAM. Ogni blocco di un certo modello 3D viene trattato in modo indipendente e richiede molta meno memoria rispetto alla soluzione dell'intero problema in un unico passaggio. Questo approccio riduce notevolmente il tempo di elaborazione.

 

Il video di 3D Zephyr

Per registrarsi all'evento cliccare qui

Per maggiori informazioni scrivere all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fonte: ( Microgeo )

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3drw

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo